Chi siamo

04.03.2013 19:03
L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI - SEZIONE DI TREVISO  È UNA "SEZIONE STORICA".

Dalle prime "Società di Mustuo Soccorso ta Carabinieri" (1896) è passata alla "Federazione Nazionale dei Carabinieri Reali" (1924), successivamente, all' "Associazione Nazionale Carabinieri in congedo", per terminare cpon l'attuale "Associazione Nazionale Carabinieri".

Le innate doti di solidarietà sociale della popolazione trevigiana e la numerosa presenza di ex carabinieri sul territorio, sembrava riduttivo datare la nascita  del  sodalizio trevigiano con l'anno 1967, anno in cui venne istituita la Sezione A.N.C. di Treviso.

Infatti, minuziose e faticose ricerche effettuate presso l'Archivio di Stato e presso la Biblioteca Comunale di Treviso hanno inconfutabilmente portato a datare nel l'anno 1901 la creazione del primo sodalizio tra carabinieri trevigiani.

Quattro articoli del “La Gazzetta di Treviso” apparsi sui numeri 16, 23, 143 e 144, rispettivamente del 17 e 22 gennaio e 27 e 28 maggio del 1901,  del quotidiano, che riportavano, i primi, l'istituzione in Treviso della “Società di Mutuo Soccorso e Fratellanza fra reduci dell'Arma tra Reali Carabinieri”, e, i secondi, la consegna della bandiera alla medesima società.

Da essi si poteva apprendere che il sodalizio prendeva vita il 20 gennaio 1901 con l'approvazione da parte dell'assemblea generale dei soci dello statuto costitutivo che aveva per fineil portare aiuto morale e materiale ai commilitoni che ne abbiano bisogno, specialmente in caso di malattia”.

La prima sede provvisoria veniva allocata presso la trattoria “Al Magazzino Vecchio” sita in Treviso- Piazza Indipendenza n. 12. Il primo Presidente, eletto per acclamazione, veniva proclamato il Maresciallo  dei Carabinieri Reali in congedo Pietro Antonio Coletti.

Il 26 maggio 1901 ebbe luogo la cerimonia della consegna e del battesimo della Bandiera del sodalizio alla presenza di autorità civili, militari e di varie rappresentanze. Il vessillo, confezionato dell'Unione Militare, il drappo della misura 124 x 124 cm. in seta gros circoscritto da frangia d'oro e nastri turchini con ricamato in oro la scritta “Società di Mutuo Soccorso e Fratellanza fra reduci dell 'Arma dei Reali Carabinieri”, ebbe come padrino il deputato on. Conte Vincenzo Bianchini. Presenti alla cerimonia il Regio Prefetto comm. Bessone, il Generale Cav. Venini, il Presidente della Deputazione Provinciale comm. Minesso, gli assessori Municipali cav. Marzinotto e dott. Ferro, in rappresentanza del Sindaco, il Comandante del Distretto Col. cav. Di Lancigesce, il Comandante del 20° rgt. Artiglieria Magg. cav. Punas, il Capitano dei Carabinieri Reali ed altri Ufficiali. 

Successivamente nessuna altra notizia.

LA NASCITA DELLA SEZIONE A.N.C. DI TREVISO

La Sezione dell’ A.N.C. di Treviso è stata istituita  il 15 giugno 1967 con sede presso un locale messo a disposizione dal Distretto Militare sito in via Riviera Santa Margherita. Il suo primo Presidente, il Gen. Giovanni Succi, la guidò fino al 30 giugno 1976 tale con maestria e competenza che spinse l’allora Comandante Generale dell’Arma, Gen. Enrico Mino, a far visita alla Sezione di Treviso in data 11 aprile 1973, per congratularsi con lui.

           
 

 

 

   

LA VISITA DEL C.TE GENERALE DELL’ARMA GEN. ENRICO MINO

 

 

L'intitolazione della Sezione al carabiniere Giovanni PAZZAGLIA , M.d’O. al Valor Militare) è stata proposta dall'allora Pre­sidente Gen. Succi, il quale aveva avuto il militare alle proprie dipen­denze e ne aveva apprezzato le doti di umanità e di altruismo, oltre che di coraggio e di lealtà. Tra l'altro, il carabiniere PAZZAGLIA aveva in precedenza meritato un encomio solenne per l'opera di soccor­so prestata in occasione di grave alluvione.

Il primo luglio del 1976 assunse la carica di Presidente il S. Ten. Comm. Silvio Fontanive che condusse la Sezione con successo e notevoli risultati fino al cinque dicembre del 1986.

Successivamente, fino al settembre del 2000, l'ufficio di presidenza veniva retto dal S.Ten. rag. Franco Battagli.

Nel 2000, in un momento non proprio felice per la vita sezionale, per il progressivo deterioramento dei rapporti con le istituzioni locali e per la richiesta di restituzione dei locali sede della Sezione da parte dei nuovi proprietari, assunse la carica di Presidente il Col. dr. Giancarlo Felici.

Questi faticosamente riallacciati i buoni legami con le locali istituzioni e fatta ritirare, con una accorta, oculata e diplomatica opera di persuazione nei confronti dei nuovi proprietari, la richiesta di restituzione dei locali sede della Sezione, iniziava, con senso di responsabilità, lucidità di vedute, vivo spirito di iniziativa e oculatezza, un'opera di rinnovamento degli uffici sezionali e della gestione dei rapporti personali e interpersonali per il raggiungimento dei fini sociali, riuscendo ad aggreditare alla Sezione di Treviso stima, ammirazione e fiducia della popolazione Trevigiana e di tutte le locali istituzioni.

Il 14 aprile del 1991 la Sezione si trasferì dalla vecchia sede di via Riviera Santa Margherita alla nuova di Piazzale Duca D'Abruzi n 4.

           

     LA SEDE DI PIAZZALE DUCA D'OSTA N. 4 - IL GIORNO DELLA INAUGURAZIONE